Con l’articolo di oggi voglio semplicemente riportare qualche spunto tratto da un lavoro scientifico pubblicato recentemente riguardo la Diastasi dei muscoli Retti dell’Addome.

FUNZIONALITA’ DEL TRONCO IN DONNE CON E SENZA DIASTASI DEI MUSCOLI RETTI DELL’ADDOME 1 ANNO DOPO IL PARTO.

“La diastasi dei muscoli retti dell’addome consiste nella separazione dei due ventri muscolari lungo la line alba, si può presentare nelle donne dopo la gravidanza, nelle donne in postmenopausa e negli uomini.

La letteratura scientifica corrente riporta una percentuale che varia dal 33% al 74% di diastasi nelle donne dopo il parto, la difficoltà nello stabilire una percentuale precisa deriva dalle diverse localizzazioni della diastasi (sovra o sotto ombelicale) e dalla differenza dei range stabiliti per la definizione della stessa. Univocamente viene definita l’ecografia come mezzo principale per la definizione dell’entità del problema.

Ci sono diverse evidenze che dimostrano che l’ampiezza della diastasi  sia associata al dolore addominale ma mancano evidenze a supporto dell’associazione con il dolore lombopelvico.

In termini di funzionalità del tronco, sia durante la gravidanza che nelle 8 settimane successive al parto la capacità di eseguire un Sit-up (mettersi seduti partendo da sdraiati) è ridotta e la diastasi è stata correlata negativamente con la forza e la resistenza dei flessori del tronco, ma non esistono studi verifichino questa condizione a distanza di 1 anno dal parto.

L’obiettivo di questo studio è quello di indagare l’impatto della diastasi sulla funzione dei muscoli del tronco 1 anno dopo il parto e determinare se la forza, la resistenza e il mal di schiena sono correlati all’ampiezza della diastasi.

Per la valutazione sono stati eseguiti:

  • flessione ed estensione isometrica del tronco
  • Rotazione del tronco a destra e sinistra
  • Sit up
  • Alzarsi in piedi da sdraiati a terra
  • Residenza (flessione tronco, estensione tronco, plank laterale, plank frontale)
  • Ecografia addominale per valutazione dell’entità della diastasi.

Campione: 40 donne primipare (18 con diastasi e 22 senza)

L’unica differenza statisticamente significativa è stata nella forza di rotazione, decisamente ridotta nelle donne con diastasi.

Nei test funzionali il valore del sit up test è risultato decisamente minore per le donne con diastasi.

La differenza tra i valori del dolore pelvico, addominale e lombare valutato con test di autovalutazione non risultava statisticamente significativo tra i due gruppi.

CONCLUSIONE:

Le donne con diastasi hanno una ridotta forza di rotazione del tronco rispetto a quelle senza diastasi, in più le donne con diastasi eseguono in maniera peggiore l’esercizi di Sit up. C’è una correlazione significativa, moderata e negativa tra l’entità della diastasi e la forza generata in rotazione del tronco e nel valore del Sit up test.”

Ho scelto di riportarvi questo articolo perché pone l’accento, a mio avviso, su due importanti aspetti di questa problematica, ovvero sul fatto che a distanza di 1 anno ancora molte donne presentano la divisione del muscoli e in secondo luogo sul fatto che la diastasi incide sulla funzionalità del tronco. Una minor forza del tronco, in generale, conduce a difficoltà sia funzionali che posturali, per esempio la difficoltà di mantenere la schiena in posizione corretta sia da seduti che in stazione eretta, la difficoltà di spostare banalmente i pesi nelle attività di vita quotidiana; pensiamo, per esempio, a quando spostiamo i sacchetti della spesa dal carrello al bagagliaio della macchina, eseguiamo proprio un movimento di torsione ed in più sollevando dei pesi, e, si sa, le borse della spesa difficilmente sono leggere.

Il recupero da questa problematica non è da considerasi quindi solo di natura estetica, ma soprattutto medica e funzionale. Ricordiamo che una scorretta dinamica e utilizzo dell’addome e del bacino ci espone maggiormente al rischio di ernia e hanno un risvolto anche sulla funzionalità del perineo.

Come sempre quindi vi consiglio di non sottovalutare questo problema e di non aspettare che si risolva da solo o di rassegnavi alla situazione come normale conseguenza della gravidanza, ma prendete in mano la situazione. 

LAVORIAMOCI INSIEME!

Silvia

www.fisioterapialegnano.it

Articolo originale: “Comparison of Trunk Muscle Function Between Women With and Without Diastasis Recti Abdominis at 1 Year Postpartum. 

Nicole F. Hills, Ryan B. Graham, Linda McLean; Physical Therapy; 2018; 10; 98: 891-901”